Percorso Partecipato: si va in scena.

Un parterre de rois ier sera a Mirandola per quella che doveva essere la serata conclusiva del Percorso Partecipato sul destino dell’Ospedale e, più in generale, sul futuro della Sanità della Bassa modenese.
C’era l’Assessore Regionale alla Sanità Venturi, il Direttore della ausl modenese Annichiarico, una foltissima rappresentanza dei sindaci dell’Ucman e poi c’erano i cittadini che riempivano la Sala del Consiglio del Comune di Mirandola.
Ancora una volta è andata in scena la recita della Partecipazione all’Emiliana, in cui i cittadini vengono fatti parlare ma le cui proposte, essendo essi zotici e ignoranti, non vengono minimamente prese in considerazione da quelli che decidono; neppure per confutarle.
I cittadini della Bassa chiedono di poter conservare l’ultimo presidio ospedaliero pubblico rimasto in Area Nord?
Annichiarico e Venturi (chi più chi meno educatamente) affermano che non si faranno passi indietro rispetto a quanto già deciso; che, in parole povere, significa che per qualcosa di più complesso di una tricotomia i cittadini della Bassa dovranno rivolgersi a Baggiovara o, al limite, saranno “liberi” di migrare in Lombardia.
E i Sindaci?
Ier sera han fatto scena muta, non è chiaro se imbarazzati o intimiditi dalla performance di un Assessore Regionale che, invece di spiegare le scelte fatte, ha deciso di litigare con buona parte dei presenti mostrando, una volta di più, una totale inadeguatezza al ruolo ricoperto.
Viene da chiedersi se sarà questo l’atteggiamento che i nostri (…) Sindaci adotteranno quando, in Conferenza Territoriale e in presenza dello stesso Venturi, dovranno presentare e, magari, difendere le richieste di chi li ha eletti.

Una volta tanto, per favore, smentiteci!

Quando il 26 Aprile abbiamo ufficializzato la nostra assenza al “laboratorio” sul destino della Sanità della Bassa avevamo espresso dei seri dubbi sulla affidabilità dei sindaci che, stando all’iter del Percorso, avrebbero dovuto essere i nostri portavoce presso la Conferenza Territoriale Socio-Sanitaria.
Anche questa volta i Sindaci dell’Area Nord non ci hanno voluto smentire e, nella conferenza stampa convocata ieri hanno ufficializzato lo stravolgimento del percorso stabilito da mesi, annunciando la loro partecipazione all’incontro (in pratica delle guest stars) e dettando gli ambiti degli argomenti all’interno dei quali i cittadini potranno fare le loro proposte.
Un percorso aperto, “al pari di quello per la ricostruzione post Sisma”, come è stato dichiarato dai Sindaci alla stampa.
In altre parole: compriamo insieme una macchina nuova e, come cittadini, mettiamo noi i soldi ma possiamo disquisire solamente se mettere, o meno, l’accendisigari.
Proprio una Partecipazione Sana. Non c’è che dire.

Comitato SISMA.12

Bassa Modenese, 4 maggio 2016