Il Comitato

Il grave sisma del 20 / 29 maggio 2012, che ha colpito Emilia Romagna, Veneto e Lombardia ha provocato, solo nella nostra regione, 28 morti, oltre 300 feriti, 33.000 abitazioni inagibili, circa 45.000 persone fuori casa e 13 miliardi di danni complessivi a imprese, abitazioni e beni culturali.

La nascita
Il Comitato SISMA.12 nasce, all’indomani delle prime scosse, dall’esigenza dei cittadini del “cratere” di dotarsi di uno strumento, che li rappresenti in tutto il territorio coinvolto dal sisma, volendo perseguire l’idea di partecipazione civile, e proponendosi come contenitore di informazioni, idee e progetti

Lo scopo
E’ quello di contribuire con idee, progetti ed azioni dirette, alla ricostruzione delle aree colpite del “cratere” attraverso la discussione, valutazione e proposta di progetti che comprenderanno al loro interno ogni componente sociale: singolo cittadino, associazione, comunità, struttura pubblica o privata, professionisti, componenti sindacali ed amministratori pubblici, essendo il Comitato trasversale, ed intento a promuovere e garantire idee di riorganizzazione e ricostruzione.

Le modalità
Dopo le prime assemblee pubbliche, e una capillare informazione via web, il comitato si costituisce concretamente e, ancora durante la fase dell’emergenza, dopo un periodo di supporto ai gruppi di volontari venuti da fuori regione per aiutare i tanti cittadini che hanno rifiutato di servirsi dei campi allestiti dalla Protezione Civile, si pone come interlocutore della struttura commissariale e richiede alcuni incontri per porre sul tavolo problemi, derivanti dall’impianto delle ordinanze, e possibili soluzioni agli stessi. Tutto ciò si tramuta , oltre che nell’organizzazione di innumerevoli Assemblee informative sul territorio del cratere, con la raccolta di oltre 12.000 firme di cittadini in appoggio ad una serie di proposte volte a velocizzare la ricostruzione e sostenere l’economia; proposte consegnate formalmente in Regione nel corso di una conferenza stampa e mai prese in considerazione dal Commissario Straordinario / Presidente Errani.

Consulta l’archivio
Se vuoi leggere i post del Comitato da giugno 2012 a settembre 2014 clicca qui