Dalla Leopolda delle indicazioni chiarissime.

In questo weekend la Leopolda ha mandato all’intero Paese segnali chiarissimi e, crediamo, definitivi.

Il primo è la conferma che Renzie ha solo due modi per confrontarsi con chi non è d’accordo con lui: se chi dissente è sceso in piazza lo fa menare, altrimenti lo caccia.

E, ad essere uno del PD, qualche minuto per riflettere su ‘sta storia ce lo perderei….

Ma, a parte i cori dei pasdaran, dal palco è arrivata anche una affermazione condivisibile:

“Il prossimo 4 dicembre “non votiamo per Renzi, per Bonaccini, (… vabbe’…) votiamo per il futuro del nostro Paese e dei nostri figli”.

Ecco: proprio perché noi ai nostri figli ci teniamo, vogliamo che nel Paese in cui vivranno la scuola pubblica non sia mortificata, la sanità pubblica sia una eccellenza, il lavoro non significhi soltanto precariato e la democrazia non sia una parola priva di significato. Insomma vogliamo che i nostri figli possano vivere in un Paese come quello che c’è stato lasciato da quelli che questa Costituzione l’hanno scritta.

E senza essere costretti ad andarselo a cercare altrove.

E’ per questo che il 4 dicembre voteremo convintamente NO.

About Author

Connect with Me: